Stagione 2015-2016

 

Chance per la salvezza per il Basket Como a Vittuone domenica 8 maggio

Domenica 8 maggio alle 21 Basket Como si giocherà la permanenza in serie B: la partita contro il Sabiana Vittuone sarà decisiva.
Il campionato di basket femminile Serie B, girone Silver si sta per concludere, mancano solo due partite.
Le giocatrici comasche non devono fallire questo importante match.
Stefania Mastrapasqua, vicepresidente del Basket Como dichiara: «Sarà una gara tesa che dobbiamo assolutamente vincere. In palio c’è la riconferma in categoria. Il Sabiana sta vivendo un buon periodo, dobbiamo con tutte le nostre forze spegnere il loro momento, e accendere il nostro, per non buttare all’aria una stagione intera».
Basket Como, dopo la sconfitta di settimana scorsa, si trova in 7ª posizione con 20 punti, invece Vittuone si trova in 6ª con 22 punti.
Continua Mastrapasqua: «La tensione si sente, le ragazze fisicamente non sono in ottime condizioni, ma sono consapevoli che è il momento di lasciare nello spogliatoio qualsiasi problema fisico, stringere i denti, e scendere in campo con tanta energia e intensità sia in difesa che in attacco. Dobbiamo tenere alta la testa e giocare con lucidità»
Il Vittuone, guidato dal coach Riccardi, all’andata aveva perso tra le mura amiche del Palasampietro di soli 9 punti. Domenica le atlete del Basket Como incontreranno una squadra rinvigorita da un nuovo innesto rispetto all’andata, è infatti arrivata la giocatrice Djedjemel.
«Ho grande fiducia nelle nostre ragazze. Il Vittuone scenderà in campo per difendere la loro posizione in classifica, noi per raggiungere i 2 punti e quindi la stessa posizione » conclude il vicepresidente.
Le biancorosse devono dare il massimo: ormai sono alla fine dei giochi, e le ultime due gare sono tostissime.
La normale stanchezza e il fatto di dover per forza raggiungere la sesta posizione rendono questo finale più pepato: nulla, infatti, è scontato.

US. BASKET COMO vi aspetta numerosi domenica 8 maggio alle ore 21 al centro Sportivo Bongiorno di via Pertini di Vittuone per lottare fino alla fine insieme.

Basket Como non cede e vince contro San Pio
Guadagna così 2 punti fondamentali per restare in serie B
Al Palasampietro stasera finisce così:
Basket Como – Pal. Rag. S. Pio X 81-27
Parziali 13-7; 42-11; 61-20.
Partita vinta facilmente per il Basket Como.
Le ragazze bianco rosse non hanno mai mollato per 40 minuti, ottenendo un buon risultato in crescendo costante al Palasampietro.
Positiva la prestazione del Basket Como contro la formazione già retrocessa dell’ex coach Faggioli.
Ora, lunedì si torna in palestra per la preparazione contro Canegrate.
«Siamo sempre noi – dice Diego Oldani – siamo state brave e compatte. Bene i due punti, ora prepariamoci per guadagnare i 6 punti in palio per guadagnare la salvezza»
Dopo questa gara, Basket Como affronterà due partite fuori casa: a Canegrate il 1° maggio e Vittuone l’8 maggio, una pausa è prevista per il weekend del 14 e l’ultima partita di campionato si disputerà in casa, al Palasampietro di Casnate, contro Idea Sport sabato 21 maggio.
Tiri liberi:
Basket Como 19/33
Pal. Rag. S. Pio X 6/12
Basket Como: Curti 13, Iasenza 15, Battaglini 6, Travaglini 1, Molteni 15, Valsecchi 10, Rossi 12, Busnelli 2, Forgione ne, Mentasti 7. All. Oldani.
Pal. Rag. S. Pio X: Davò 2, Centofanti, Faggioli 1, Carnevale, Debenedetti 3, Quarta 1, Lazzarin 12, Grottola 4, Belfatto 1, Gomez Mena 3. All. Faggioli

Basket Como non ce la fa contro Malnate. 60 a 53 per la squadra di casa
Si conclude con un nulla di fatto, questa trasferta domenicale per Basket Como.La formazione lariana era andata a Malnate per cercare di mettere in paniere due importanti punti per la salvezza e giocare in modo più sereno l’ultima tranche del girone Silver di serie B di basket femminile.
Terza sconfitta consecutiva per Basket Como che ora si trova in una lotta serrata a 3 per non retrocedere giocata con GSQSA e Vittuone, che ha centrato due vittorie di fila.
Dice coach Diego Oldani:
«Siamo al 6° posto solo per lo scontro diretto dell’andata con Vittuone. Siamo ancora padroni del nostro destino, ma a questo punto chi fa più punti si salva. Occorre grinta per ottenere l’atteso “referto rosa”»
Domani Basket Como torna in palestra per guadagnare i prossimi 2 punti necessari per arrivare con più tranquillità allo scontro diretto con Vittuone l’8 maggio.
Malnate: Nicolazzo 4, Smaldone 22, Cagner 12, Falasco 8, Karvanen 1, Boccioletti 4, Sordelli 0, CAniati 9, Bonetti 0
Tiri liberi 16/21
Basket Como: Novati 2, Curti 0, Iasenza 5, Battaglini 6, Travaglini 0, Rossi 16, Valsecchi 15, Busnelli 4, Mentasti 0, Molteni 5
Tiri liberi 14/20
19-17, 40-33, 47–39, 60-53
Paola Novati, 3° e 4° tempo in panchina per problemi fisici.

Lodi vince al PalaSampietro contro il Basket Como: finisce 61-67
Finisce 61 a 67 per Fanfulla Lodi la partita di questa sera valida per il girone Silver della serie B di Basket Femminile. Basket Como cede a Lodi per 6 punti. Non è bastato il cuore di Basket Como per sconfiffere Fanfulla, nostante mancasse Contu, la forte lunga di Lodi.
La partita si è disputata sul punto a punto: Como parte con un buon piglio che le vale fin sa subito un vantaggio di + 5 nel primo minuto. Il primo periodo è stato giocato punto a punto, ma Basket Como è riuscito a chiudere davanti aggiudicandoselo per 23 a 20. Un vantaggio di 3 punti mantenuto anche nel secondo periodo, nonostante entrambe le squadre facessero faceva fatica a segnare.
Dopo l’intervallo Lodi ingrana e nel terzo periodo segna più di 20 punti.
Atmosfere altalenanti per il Basket Como nel 4° periodo: Basket Como resta sotto di -9, ma ha una reazione che fa porta la squadra casalinga avanti di + 2. Lodi già salva non si accontenta: insiste e vince di + 6.
Coach Diego Oldani:
«Basket Como adesso è a + 4 dalla recessione,ma probabilmente domani saremo a + 2 visto che si gioca Vittuone – Biassono». Restare davanti a Vittuone per il Basket Como è fondamentale per la salvezza.
«Settimana prossima gioca Lodi contro Vittuone, fortificato di 2 nuove giocatrici. Siamo sempre in debito di carattere e la situazione di classifica è stretta: abbiamo davanti 5 partite che dobbiamo giocare come fossero finali. Complimenti a Lodi che ha giocato per vincere sebbene la squadra fosse già salva»
Basket Como
Novati 6, Curti 0, Iasenza 8, Battaglini 4, Travaglini 2, Molteni 14, Valsecchi 15, Rossi 8, Busnelli 4, Mentasti 0
Fanfulla Lodi
Dardi 2, Robustelli 27, Pulvirenti 5, Rognoni 18, Caroleo ne. Mivervino 14, Savoia 0. Parmesani 1, Ameondi 0
Parziali: 23-20, 32-29, 45-50, 61/67

Sabato 9 aprile al Palasampietro Basket Como ospita Lodi
Alle ore 21 di sabato 9 aprile le ragazze del Basket Como scenderanno sul parquet di casa conto Fanfulla Lodi per disputare una partita di campionato di basket femminile, serie B girone Silver.
Le giocatrici comasche partiranno con la consapevolezza che la gara di andata finita con – 34 punti, è stata una partita disastrosa che non è stata dimenticata ma archiviata.
Fanfulla è una formazione esperta, come dimostrato anche dalla classifica dove la squadra di Lodi si colloca al secondo posto, dietro a Malnate.
Le ragazze del BK Como in questa settimana si sono allenate concentrate e hanno lavorato per migliorarsi e migliorare alcune lacune presenti durante la fase di attacco.
Un momento cruciale della stagione, la squadra comasca dovrà affrontare le squadre di Lodi e Malnate, due gare difficili dove le ragazze avranno l’opportunità di dimostrare veramente quanto siano una squadra e non potranno permettersi di alternare le proprie prestazioni individuali. Tutte le giocatrici dovranno essere pronte a scendere in campo e dare il 101% con tanto spirito di sacrificio e non cedere sotto i colpi della squadra avversaria, ma devono reagire, lottare, perché è solo con questa miscela di ingredienti che possono trovare la chiave della salvezza.
Stefania Mastrapasqua, vicepresidente del Basket Como: «Il nostro destino è ancora tutto da scrivere, speravamo di arrivare a questa gara con due punti in più e giocarcela a viso aperto senza questa ansia della salvezza che tutti noi respiriamo» conclude poi «Diciamo che per vincere, servirà la nostra migliore versione».
Appuntamento per sabato 9 aprile alle ore 21 al Palasampietro, vi aspettiamo numerosi per sostenere le ragazze del Bk Como.

Finisce 74 a 54 per le lecchesi
Sabato sera da dimenticare per Basket Como che perde male gioca fuori casa contro Starlight Valmadrera.
«Una partita iniziata bene dal Basket Como, che però poi non ha saputo reagire al cambio di difesa di Starlight Valmadrera – commenta Stefania Mastrapasqua, che continua – quella di questa sera era una partita difficile, so che le ragazze ce l’hanno messa tutta. Purtroppo però davanti ad alcune difficoltà perdiamo la concentrazione».
Ora il Basket Como deve impegnarsi per non perdere altri punti preziosi. «Le prossime partite saranno contro Fanfulla Lodi e Malnate e dobbiamo giocarle per vincere e restare in serie B» conclude la vicepresidente comasca.
Dello stesso avviso anche il coach Diego Oldani: «Siamo partiti bene, ma appena Valmadrera ha pareggiato, le ragazze del Basket Como per l’ennesima volta si sono dimostrate non pronte in difesa. Abbiamo compiuto errori banali, non abbiamo preso i canestri da fuori, abbiamo avuto percentuali basse e non abbiamo realizzato i tiri liberi. Abbiamo finito a – 20. E’ mancata l’attenzione e ci siamo scoraggiate. Siamo a + 4 da GSqsa e + 6 da Vittuone, che però si scontreranno domani. Dobbiamo difendere il nostro 6° posto. Si torna in palestra per lavorare e provare a fare meglio».
Basket Como: Novati, Curti, Iasenza 5, Battaglini 8, Travaglini 4, Molteni 13, Valsecchi 7, Rossi 7, Busnelli 8, Mentasti 2
Tiri liberi:13/19
Starlight Valmadrera: Ortelli 5 Orsenigo n.e Capaldo n.e Romano’ 3 Lacquaniti 9 Viganò 29 Bratovich 7 Greppi 11 Farinello 2 Tessitore 8
Tiri liberi: 21/3
Parziali 16-17, 38-32, 57-40, 74-54

Finisce 80-77 con G.S.Q.S.A. Milano
17-22; 37-40; 61 – 57; 80-77 tiri liberi 22/25
Si è giocata ieri sera al Palasampietro la sfida diretta tra Basket Como e GSQSA, finita con la vittoria per Como, che ha tenuto bene nonostante la partita fosse in bilico.
Una partita spigolosa con tanti canestri messi a segno, ma per la terza volta Basket Como subisce più di 70 punti .
«E’ una cosa insostenibile – dice coach Diego Oldani – abbiamo segnato 80 punti, ma non possiamo concedere così tanto. Abbiamo provato diversi tipi di difesa senza mai trovare la quadra, restando pur sempre davanti»
Basket Como ha dimostrato di voler vincere questa gara con tutte le sue forze, portandosi così a +4 dalla squadra Milanese e a +6 da Vittuone, con cui Como ha vinto la gara di andata.
«La classifica ci sorride – dice Oldani – ma non dobbiamo cedere di un centimetro, perché è un attimo tornare indietro. Il merito di oggi è stato tenere la partita, nonostante qualche errore». Nel quarto periodo il Basket Como ha dato una bella prova di carattere portandosi anche sul +11, ma poi si è bloccato. La stanchezza si è fatta sentire fisicamente e psicologicamente. Quella di ieri sera poteva sembrare la copia della gara di andata, ma Como si è bloccata e Milano ha fallito molti tiri liberi. Finale da triller, con Milano che è passato a +2 a 2 minuti dalla fine, divario ricucito da Elena Mentasti. Alessia Busnelli ha segnato il canestro del +1 in area, poi Como ha cambiato sulle situazioni di blocco, ma senza fermare il tiro di Milano, che però non è andato a canestro. Su rimbalzo Paola Novati, ha preso fallo e ha realizzato 2/2 ai liberi. Oldani ha chiamato time out e di fatto è finita la partita. «Dobbiamo migliorare la difesa, mentre offensivamente va meglio. Dobbiamo arrivare a Valmadrera preparate e concentrate perché sarà un campo difficilissimo» conclude il Oldani.
La partita contro Valmadrera si disputerà il 2 aprile in trasferta. Da segnalare la buona prestazione di Mentasti che, sta dimostrando precisione e la giusta determinazione del esperta segnando dalla lunetta 9/12 ai tiri liberi, migliore realizzatrice Rossi con 16 punti.
Ottima anche la prova della giovane Valsecchi.

Idea Sport – Basket Como 72-60
Finisce con una sconfitta la trasferta milanese della squadra comasca.
I primi minuti hanno fatto subito segnare un – 10 per Como, che poi però si è ripreso a metà del primo periodo, per poi però trovarsi ad inseguire tutta la partita.
Idea Sport ha meritato la vittoria, la squadra milanese ha giovato in casa in un clima caldo e si è dimostrata una squadra aggressiva e determinata. Como per contro non ha trovato la chiave per reagire e ha fatto registrare percentuali basse, slavo per i tiri liberi, giocando sempre con affanno.
La difesa comasca ha faticato. “La partita di Vittuone insegna che 70 punti subiti sono davvero troppi. Ora abbiamo perso 2 punti pesantissimi – dice coach Diego Oldani – le lunghe oggi hanno giocato fuori dall’area, non si capiva quali fossero loro e quali le guardie. Speriamo di riuscire ad allenarci con efficacia, perché la partita del 21 può diventare determinante. Dobbiamo guadagnarci sul campo le nostre partite.”
Como ha meritato quindi la sconfitta, ma da segnalare un arbitraggio non sempre all’altezza della situazione.

I Parziali 18-21; 27-30;38-60;60/72
Tabellini
Idea Sport: Macchini 2, Minguzzi 7, Gariboldi E.10, inzaghi 2, Schianchi, De gradi 19, Santuruvo 2, Gariboldi V.16, Lavezzari 14
Tiri liberi 17/28
Basket Como: Novati 12, Curti, Iasenza 2, Battaglini 4, Travaglini 1, Molteni 7, Valsecchi 5, Rossi 15, Busnelli 7, Mentasti 7.
Tiri liberi 27/33

Le ragazze dell’ U20 scrivono un pezzo di STORIA…conquistano le PRIME FINALI GIOVANILI della società e proprio nell’anno dei festeggiamenti per il 60° anniversario della fondazione !!!

In questa stagione è stata proprio la lungimiranza del Presidentissimo Luciano Mastrapasqua, appoggiata da tutta la dirigenza e dallo staff tecnico, a volere fortemente una squadra di giovani cestiste targata U.S. Basket Como 1956, con atlete da inserire gradualmente e poi in pianta stabile nell’organico della serie B.
Ed è così, con molto lavoro e l’ottima collaborazione con altre società, che siamo stati pienamente ripagati dell’organizzazione e dell’impegno messi in campo.

E’ proprio vero il detto…VOLERE E’ POTERE…NOI l’abbiamo VOLUTO e…siamo in FINALEEE !!!

U.S. Basket Como 1956 71
Basket Robbiano 53

A referto in 7 e con Giulia Fabris ancora indisponibile per problemi fisici e presente solo per sostenere le compagne; quindi arruolate per la gara in 6 !
Dalla nostra parte avevamo il +42 dell’andata da difendere e grazie ad una partita solida siamo riuscite a condurre anche questa volta senza nessun problema ed a scavare il solco già nel primo quarto (19-7), consolidandolo nel secondo (17-12) e controllando nella seconda metà della partita; vincendo di 2 il terzo quarto (22-20) e perdendo solo l’ultimo e di 1 (13-14) !
Ottima prestazione offensiva di capitan Valsecchi con 25 punti e solida Younga in post basso (12).
Buon contributo anche di Faverio ed ottima prova su entrambi i lati del campo di Mauro.
Ciliegina sulla torta Iasenza, con un ottimo 3/4 dall’arco dei 3 punti.

Complimenti a tutte le ragazze per lo spirito di sacrificio e il doppio lavoro svolto; causa rotazioni quasi inesistenti.
In particolare Orlando, che ha giocato 40 minuti filati senza perdere colpi e con grande determinazione.

Con questa vittoria la squadra di coach Agazzi conquista nettamente e meritatamente le FINAL FOUR SILVER di categoria…dove sarà l’unica rappresentativa comasca !!!

Brave ragazze da tutta la dirigenza e dalle compagne della serie B !!!

Tabellini :
Orlando 3, Faverio 8, Fabris n.e., Younga 12, Valsecchi (K) 25, Mauro 9, Iasenza 14. All.: Agazzi.

Basket Como quest’anno celebra il 60° anno di attività! L’unione sportiva dilettantistica, che inserisce nel proprio logo lo stemma della città di Como, infatti, è stata fondata nel 1956. Per festeggiare questa ricorrenza, il Basket Como ha deciso di giocare sul parquet insieme ai propri atleti special con il 1° torneo “Siamo tutti special people” organizzato al PalaSampietro di Casnate con Bernate domenica 20 marzo. Alla giornata parteciperanno 4 squadre, tra cui la una rappresentativa della Briantea 84 e della struttura di Bosisio Parini. Le squadre partecipanti si affronteranno nella mattinata di in una prima fase di semifinale e a seguire di finale 3°/4° posto e 1°/2°. Ogni squadra giocherà 2 partite suddivise in 4 tempi.

In occasione del 1° Torneo Special, l’ente PGS Polisportiva Giovanile Salesiane, collaborerà a stretto contatto con la Società U.S. Basket Como, aprendo per gli atleti che scenderanno sul parquet del Palasampietro una copertura assicurativa e fornendo alla Società coppe medaglie e varie gadget per la premiazione.
Il Presidente Lombardo della PGS Luigi Colombani sarà presente e premierà insieme al nostro Presidente Luciano Mastrapasqua gli atleti che parteciperanno alla giornata “Speciale”.
«Ringraziamo l’Ente PGS che si rende sempre disponibile a rendere ancora più speciale le nostre giornate» conclude Luciano Mastapasqua.

Grazie all’impegno del Basket Como con il Ds Mara Invernizzi, l’allenatrice Marta Frattini e i responsabili di settore Alessia Bernasconi e Corrado Cazzaniga, proprio da quest’anno i ragazzi special del Basket Como sono stati iscritti a un campionato di categoria.
La squadra è affiliata e tesserata PGS e supportata dall’associazione Amici Insieme e da Gruppi volontariato Vincenziano di Como, che ha fornito le nuove divise e le nuove borse per la squadra. Esiste infatti una stretta collaborazione tra le due associazioni di volontariato che reciprocamente si sostengono nelle diverse iniziative promosse

Era il 1956 quando il Basket Como veniva affiliato alla Federazione Italiana Pallacanestro.
«Da quell’anno ha sempre preso parte a un campionato federale di pallacanestro femminile, senza interruzioni» dice con orgoglio Luciano Mastrapasqua attuale presidente della squadra, coadiuvato dalla figlia Stefania, preparata, presente e sempre disponibile.
Attualmente il Basket Como ha squadre di basket femminile in serie B, giovanili Under 20, segue i settori di micro e mini basket, in collaborazione con la Pallacanestro Como. Sempre molto attivo è il progetto “Siamo tutti Special People” destinato ai ragazzi con disabilità mentali. Dal 2010 l’US Basket Como, infatti, ha aperto anche una sezione riservata al basket per diversamente abili. Nel 2011 le ragazze del Basket Como hanno addirittura vinto il campionato italiano di categoria. Oggi il progetto si è evoluto e coinvolge 30 ragazzi di entrambi i sessi e di varie età.
Il Basket Como ha disputato, negli anni, campionati tra la Promozione Femminile e la Serie C e ha raggiunto, grazie ai risultati ottenuti sul campo, la prestigiosa serie B.
Nel giugno 2013, infatti, dopo 26 anni la società è riuscita a tornare in serie B vincendo lo spareggio Playoff contro il Basket Aquile Lonato.
Per il Basket Como questo ha rappresentato un nuovo punto di partenza, aumentando gli investimenti sul settore giovanile e sulla presenza del nuovo basket femminile nella città di Como. Nel giugno 2015 si è chiusa una più che soddisfacente stagione di campionato serie B, che con la stagione in corso si evolve in B nazionale. Oggi, grazie al buon affiatamento e ai buoni risultati, continua la collaborazione con i coach Diego Oldani ed Emanuele Agazzi e il preparatore fisico Marco Marinetti. Nel Consiglio Direttivo si aggiunge Piero Oldani, figura già nota nel mondo della pallacanestro maschile.

Tanti i progetti che il Basket Como ha per lo sport e per le persone, che si stanno realizzando grazie anche alla grande cura con cui Rosangela Cantaluppi segue la società, al fondamentale supporto degli importanti sponsor: Rean Polti, Creval, Tentori Textile, Gruppi volontariato Vincenziano di Como e all’importante supporto del Comune di Como, che ha anche conferito il proprio Patrocinio.

Domenica 13 marzo si svolge ultima gara di andata del girone Silver.
Sarà una tappa fondamentale quella che si disputerà a Milano.
Il Basket Como scende in campo alle ore 19 nel palazzetto Palaidea di via Brivio angolo via Console Marcello a Milano per affrontare Idea Sport, squadra attualmente 9ª in classifica, mentre le comasche sono al 5° posto.
L’obiettivo per la squadra comasca è puntare alla vittoria per guadagnare 2 punti utili e non fermare la corsa per la salvezza.
Stefania Mastrapasqua, vicepresidente del Basket Como: «Non è mai facile giocare in trasferta e anche questa sarà una partita tosta su un campo difficile, ma noi abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per poter giocare una buona pallacanestro e siamo sicuri che le nostre ragazze daranno il massimo. Dobbiamo giocare con determinazione e reattività per tutti i quattro tempi, così facendo i due punti arrivano da sé» continua Mastrapasqua.
Basket Como incontrerà sicuramente una buona squadra, composta da giocatrici esperte, che lotterà per i 2 punti e innalzarsi di uno scalino della classifica.
La panchina del Basket Como sarà più corta, la squadra scenderà in campo senza la giovane De Silva Niwanthi che deve affrontare impegni scolastici.
Le ragazze del Basket Como, avendo avuto il turno di riposo, sono riuscite a preparare bene questo incontro e sono tecnicamente pronte, ma hanno bisogno del sostegno dei propri tifosi.
L’appuntamento è quindi per domenica 13 marzo alle ore 19 al palazzetto Palaidea di via Brivio angolo via Console Marcello a Milano per sostenere la squadra US.BASKET COMO.

Con il nuovo anno, la società raccoglie nuovi sponsor: oltre che da Rean Polti, anche da Banca Creval e Tentori Textile, esce la collaborazione con Agenzia Plinio.
Mission
L’obiettivo dell’associazione è quello di sviluppare un progetto di crescita sportiva, economica e di immagine che possa riportare nel nostro territorio una società sportiva solida e vincente che degnamente la rappresenti.
Oltre a questo l’associazione si propone di promuovere lo sport ed in particolare la pallacanestro, come attività salutare e aggregante per tutti e come occasione di incontro di persone che si riconoscono nei valori dello sport e nei principi di lealtà e solidarietà.
Valorizzazione del brand per una crescente affermazione nel settore dei media come veicolo e testimonial pubblicitario: Progressione nei risultati sportivi – Incremento progressivo del valore sociale della società. L´organizzazione societaria coinvolge molte persone, da genitori, amici a semplici appassionati di questo sport, che contribuiscono a portare avanti l´attività di ogni giorno.
Siamo l’unica società della Provincia di Como che dal 1956 non ha mai interrotto l’attività sportiva che si è vista ulteriore conferma anche dal Comune di Como, che 2014/2015 ha concesso il Patroncino al proprio progetto ” Siamo tutti SPECIAL PEOLPLE ” .
Questo è un grande motivo di orgoglio per la Società, a dimostrazione dell´ottimo lavoro fino ora svolto.
Questa voglia di crescita, senza dubbio positiva, richiede alla Società degli sforzi ulteriori rispetto a quelli, ENORMI, che già si stanno facendo. Lo spirito di sacrificio che è elemento indispensabile per la preparazione alle competizioni che la vita riserverà loro in futuro.

Ringraziamo la nostra partnership di sponsorizzazione che contribuiranno insieme a valorizzare i legami sul territorio , allo scopo di fare appassionare allo sport della pallacanestro .

REAN POLTI Riparazione e vendita prodotti Polti, via Torino 50 – Olgiate Comasco (CO).

Banca Creval per lo Sport e tempo libero, P.zza Quadrivio, 8 – Sondrio –

Tentori Textile Tessuti e stoffe – produzione e ingrosso- via Ortigara, 9/B a – Como –

Sabato 12 dicembre:
La società lariana, sabato 12 dicembre dalle 10 alle 12 festeggerà nella palestra di via Giussani a Como l’arrivo del Natale con tutti gli atleti: special, giovanili e prima squadra insieme a simpatizzanti e agli amici.
Tra momenti di sport, musica e balli, sono attesi gli amici dell’amministrazione Comunale e il comitato Special Olympics.
Da gennaio, infatti, i ragazzi speciali del Basket Como inizieranno a competere con altre squadre con giochi e partite, poiché la Società si è iscritta al campionato lombardo Special Olympics
Proprio sabato, infatti, il presidente del Psg Luigi Colombani sarà presente per consegnare personalmente ai ragazzi alcuni regali offerti dal ente.
La mattinata si concluderà con l’estrazione della lotteria di Natale con primo premio offerto dal nostro sponsor Rean Polti e tanti altri premi che sono stati messi a disposizione da genitori e simpatizzanti.

Domenica 13 dicembre:
Torna in campo la serie B. Il Basket Como affronterà il Giussano.
Coach Diego Oldani:«Dopo l’importante e pesante vittoria nel derby di settimana scorsa, con uno scarto che poteva essere ben più largo con una gestione più attenta negli ultimi minuti, si torna a giocare e questa volta affronteremo l’altra squadra battuta nel girone d’andata, cioè Giussano. 7 giorni fa sono bastati 10 minuti di buona pallacanestro per indirizzare e portare a casa i 2 punti contro l’ultima in classifica, questa volta ci servirà ben altro!Giochiamo con una squadra che è sempre difficile affrontare sul proprio campo e che viene, tolto il turno di riposo, da una netta affermazione contro Mariano Comense, non certo l’ultima arrivata.All’andata giocammo, e a tratti dominammo, una gara piena di energia e di spinta. Indirizzammo con un mega break iniziale la partita e cogliemmo forse di sorpresa le nostre avversarie, che faticarono non poco a regge il nostro ritmo.
Questa volta saranno pronte e quindi dobbiamo aspettarci una gara che potrà giocarsi punto a punto e quindi lì dovremo essere pronte a reggere la tensione ed a restare in partita sui loro eventuali allunghi, senza perdere fiducia e disunirci.
Sarà un test di maturità e ormai dobbiamo essere pronte. Ci servono punti, come a loro del resto, da mettere da parte per la seconda fase e non possiamo più lasciarli per strada.
La vittoria ci ha dato morale e spero che la scia lunga ci sia rimasta addosso!
Sarà una partita di nervi, dove però la componente tattica potrà avere un ruolo importante. Stiamo preparando qualche mossa da utilizzare nella partita per tenerci ancora un po’ una sorta di effetto sorpresa, speriamo possa servire.
Le ragazze hanno una gran voglia di chiudere l’anno bene e lasciarsi alle spalle qualche problema di troppo.
Sosteneteci anche in trasferta, vi aspettiamo Domenica 13/12 alle 19 in Via Longoni a Robbiano di Giussano (MB)…fate sentire alla squadra tutto il vostro calore!!!>>

(21/29 – 41/33 – 62/62 – 71/80)
Basket femminile serie B: il Basket Como ha affrontato al Palasampietro la squadra di Mariano nella 1a giornata del girone di ritorno.

La partita è iniziata con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Parigi.

La società comasca, che veniva da un momento non facile per forma e morale, ha affrontato con grinta una delle squadre più forti del campionato, riuscendo a soddisfare le aspettative delle società.
Stop in riscaldamento pre partita di Alessia Busnelli per problemi alla caviglia. Anche Chiara Rossi ha potuto giocare un solo tempo, per influenza.
Il Basket Como ha giocato così in 8, comprendendo le giovani Giulia Iasenza e Beatrice Younga.
La squadra di casa ha giocato, quindi, per forza di cose senza ruoli in attacco, Mariano è sempre stata molto presente in attacco, ma Como è sempre riuscita a ricucire gli svantaggi, passando dal -9 dell’intervallo al vantaggio di 5 punti a 5 minuti dalla fine. Per poi passare di nuovo -9.
conclude Oldani.

Il Basket ha conquistato una grande vittoria contro il Giussano. Partenza razzo per la squadra toccando anche un parziale di 26 – 6 all’interno del primo quarto, chiudendo poi a più 16 nell’intervallo dimostrando grande controllo e grande spinta e grande morale.
Nel 3 tempo il Giussano ha provato a riallacciare il Basket Como, arrivando fino al – 4. Poi il Basket Como è stato di nuovo padrone delle partita.
Nel 1/4 si è vista una squadra caratterizzata da determinazione e grinta; un team che ha concesso al Giussano solo 9 punti; nei tempi rimanenti, abbiamo calato di intensità e di concentrazione, sono comunque soddisfatto del risultato ottenuto, perché per la prima volta nella stagione ho visto una grande squadra; dice il presidente Luciano Mastrapasqua.

La squadra, durante il riscaldamento pre partita, indossava sulle divise un fiocco rosa spillato.
Al momento della presentazione il consigliere comasco Piero Oldani ha dichiarato:

Ogni anno in Italia oltre 45mila donne si ammalano di tumore al seno. Nonostante l’aumento dell’incidenza, che colpisce sempre di più giovani donne in età compresa tra i 25 e i 45 anni, questa patologia registra una sensibile diminuzione del suo tasso di mortalità , e questo è possibile grazie ad una crescente cultura di sensibilizzazione verso la prevenzione, la diagnosi precoce e l’adozione di uno stile di vita corretto.

DONNE PREVENIRE E’ LA PAROLA GIUSTA!!!!!

La scorsa settimana al Palasampietro il BkComo si è aggiudicato il derby del Lario contro la Polisportiva Comense.
Coach Diego Oldani:
«La settimana scorsa abbiamo vinto, pur faticando un po’ come in ogni stracittadina che si rispetti, e mosso finalmente la classifica! In settimana abbiamo lavorato molto sulle cose che 7 giorni fa non mi sono piaciute, ma farlo dopo un referto rosa è sempre più semplice e la stanchezza si sente meno. Ci prendiamo con merito la vittoria, ma siamo ancora lontane dal gioco che voglio e possiamo proporre. Certo, il ritmo compassato da fine stagione che ci siamo trovati di fronte non ci ha aiutato ad esprimerci al meglio, ma dobbiamo imparare ad imporre il nostro gioco e soprattutto il ritmo che più prediligiamo e su cui tanto sto insistendo. Quindi ci lasciamo alle spalle questa 1° vittoria e ci concentriamo sulla prossima gara. Quella con Giussano, storica bestia nera, sarà tutta un’altra gara. Giocheremo contro una squadra esperta, che pur cambiando qualcosa ha avuto una buona partenza ed arriva dal turno di riposo. Un gruppo solido che sta riuscendo a trovare una buona bilanciatura tra attacco e difesa, rendendosi pericolosa su entrambi i lati del campo. Il nostro gruppo sta prendendo forma e inizia a trovare le proprie gerarchie, ma la nostra giovane età media deve, soprattutto in questo prossimo impegno, trasformarsi in sfrontatezza e perché no in incoscienza. Dobbiamo credere di più nei nostri mezzi e rischiare qualcosa, solo così riusciremo ad alzare un po’ di più l’asticella e l’entusiasmo. Credo in questo gruppo, che sta piano piano crescendo e quando finalmente la sfortuna ci abbandonerà, riusciremo a diventare più continue. La serie di infortuni non ci sta facendo allenare al completo e in maniera continuativa, ma con il carattere questi intoppi si superano».

Coach Diego Oldani dichiara: «Dopo il turno di riposo osservato settimana scorsa, si torna in campo e nuovamente in casa. Queste 2 settimane di lavoro sono state utilissime e sono servite per migliorare l’amalgama di squadra e prendere sempre più confidenza con il sistema di gioco. Molta attenzione è stata data alla fase difensiva, vero punto di forza della squadra la passata stagione e mio pallino fisso, in cui credo fortemente. Questo perché dobbiamo far fronte ai momenti di difficoltà nel match affidandoci innanzitutto alla solidità difensiva, per poi prendere ritmo e scioltezza in attacco. La squadra ha lavorato molto bene e con massima attenzione e spero che possa riproporre quanto visto, con il giusto agonismo, già nella prossima partita.
Quella che ci apprestiamo a giocare sarà una gara fondamentale per il nostro cammino in campionato, non certo perché un derby, perché quelli che chiamo con quel nome sono le partite con Mariano Comense e l’anno scorso con Cucciago, forse anche Giussano. Questa sarà una partita importantissima per noi, dove dovremo assolutamente raccogliere un risultato positivo, ma perché io e la squadra ci siamo già stancati di perdere e non perché giochiamo contro la polisportiva di Como».
Il contestuale inizio del campionato U20 (domani sera in trasferta sul campo della Virtus Carroccio di Legnano) sarà di aiuto, perché così le giovani inserite in prima squadra potranno aggiungere minuti e ritmo da riportare poi in termini di abitudine a giocare, in B.
«Il momento,non è semplice – dichiara Oldani – Stiamo ancora lavorando duramente per trovare i giusti equilibri e dobbiamo per forza aumentare la nostra cattiveria agonistica per far sì che anche le cose non fatte alla perfezioni ci possano pagare dividendi. La squadra l’ha capito e sta lavorando ogni giorni per questo».
Un altro fattore contro sono gli infortuni: «Ancora all’oggi abbiamo alcune giocatrici in forte dubbio per la gara per svariati motivi e tutti riconducibili alla sfortuna e non certo alla cattiva preparazione».
«Us Basket Como punta molto a vincere questa partita, per guadagnare punti necessari in ottica classifica» conclude il presidente Luciano Mastrapasqua.
Quindi per tutti l’appuntamento è sabato sera 17/10 alle 21 al PalaSampietro di Casnate con Bernate per sostenere le ragazze

Le ragazze della squadra Us Basket Como questa settimana osserveranno un turno di riposo, come previsto da calendario ufficiale della Fip.

«La squadra non si fermerà ma lavorerà per ottenere la giusta sintonia in campo che fatica ad arrivare, avendo inserito nella squadra tante nuove giocatrici» dice Stefania Mastrapasqua vicepresidente della squadra lariana.

Allenamento in palestra, dunque, in attesa di affrontare sabato 17 ottobre l\’altra formazione di Como per un derby cittadino.

Al Palasampietro di Casnate con Bernate, infatti, tra 2 sabato alle ore 21 l\’Us Basket Como 1956 affronterà la Polisportiva Comense.

Tante le iniziative che il Basket Como sta portando avanti. «Puntiamo molto sul coinvolgimento dei ragazzi e dei bambini dell’attività sportiva.

Per questo, mercoledì dalle 17 alle 18 al Palasampietro per tutto il mese di ottobre proponiamo prove gratuite di micro basket ai bambini fino ai 6 anni di età» dice Mastrapasqua che continua:

«Venerdì 16 ottobre la nuova squadra Basket Como Under 20 disputerà la prima di campionato». Le ragazze del giovanile infatti esordiranno a Legnano Palestra F.Tosi Via Santa Teresa, 34 alle ore 21.15

Sabato 17 ottobre dalle ore 10 alle 11.30 inizia ufficialmente il progetto Special.
«Il Basket Como sostiene le famiglie dei ragazzi con disabilità mentali offrendo loro allenamenti.
Quest’anno i nostri ragazzi si alleneranno alla palestra comunale di via Giussani»

Si conclude con una sconfitta la prima partita casalinga del Basket Como.
Con però un netto miglioramento rispetto alla prima di campionato disputata contro Mariano

Diego Oldani, coach comasco: «Sicuramente abbiamo avuto una reazione rispetto alla settimana scorsa. Usmate è una squadra con tantissimo talento, di categoria, che ha sempre tirato anche da 3 punti, trovando sempre continuità. Noi abbiamo sempre inseguito dall\’inizio, ma fino all\’intervallo eravamo in partita». Il secondo tempo è iniziato con poca grinta da parte delle comasche e subito Usmate è andata in doppia cifra di vantaggio.

Us Basket Como ha avuto una reazione nella seconda parte degli ultimi minuti accorciando il distacco fino a – 8.

«Una bella reazione, anche se giunta troppo tardi» commenta il coach comasco, che continua: «stiamo lavorando e abbiamo già avuto risposte positive dalle giocatrici, abbiamo compiuto un passo in avanti, ma ne servono altri»

La Società ringrazia la Pallacanestro Como , che gentilmente ha prestato la strumentazione dei 14″, in attesa che il quadro del tabellone del palazzetto venga aggiornato a norma Fip.

US. Basket Como sabato alle 21 gioca al Palampietro di Casnate con Bernate
La squadra comasca incontra Usmate, formazione che arriva dall’A2.
Luciano Mastrapasqua presidente della Società U.S. Basket Como 1956 non nasconde il suo entusiasmo e le aspettative della società per questa nuova stagione.
«Sabato sera vedremo il debutto del Basket Como al Palasampietro e si giocherà la prima partita casalinga per le nostre ragazze.
Siamo onorati che il Comune di Como ci abbia concesso l’opportunità di disputare le partite casalinghe nel tempio del basket comasco.
Nella storica struttura Palasampietro, si respira ancora l’aria delle vittorie passate, tramite le raffigurazioni appesi che testimoniano i trascorsi della pallacanestro italiana femminile nella città di Como.
Lo spazio ci è concesso per un allenamento settimanale e per l
a disputa delle partite casalinghe. Abbiamo accettato volentieri l’opportunità di usufruire del Palazzetto perché siamo convinti che per un atleta sia un onore giocare in questa storica struttura. Ringrazio inoltre gli sponsor che ci aiutano a rendere possibile questa nuova sfida: Viaggi Plinio e Rean Polti».

[/vc_row]
dragorlaSTAGIONE 2015-2016